Jiasik

logotype, packaging
Next Post Previous Post

Description

CHIAMATELO JK

Se c’è una cosa che mi piace fare è disegnare lettere che non esistono. Sono patito del lettering e adoro i font. Quando ero alle scuole medie, il professore di applicazioni tecniche, per punirmi della mia incapacità di piantare viti e chiodi, decise di umiliarmi commissionandomi tavole e tavole di lettere A, B, Q, Y, ripetute all’infinito e disegnate a matita con la massima perfezione possibile.
I compagni mi prendevano in giro, ma io in quei giorni ho scoperto di essere felice.

Quando ho disegnato il logo di Jiasik ero felice, e lo sono ogni volta che lo guardo. Le etichette di questo vino, straordinario per la tecnica particolare con cui Mauro Mauri lo produce restituendo al palato la croccantezza delle uve e la verità della “sua” terra, sono state magnificamente interpretate da Maurizio Melozzi, fotografo di moda, che quando ho incontrato per la prima volta con il suo foulard di Vouitton intorno al collo mi ha messo molto in soggezione. Sbagliavo: è una persona squisita, molto umana, e prima ancora un fotografo di straordinario talento. Per me ha fatto gli scatti di vini più belli che io abbia mai visto. E insieme abbiamo lavorato in perfetto accordo, su tutto.